Tessuti e silhouettes

Quadri, oggetti, elementi decorativi… I pezzi unici realizzati da Chicca Vischi sono una fusione di tutto questo, frutto di una creatività semplice e leggera, tassativamente realizzati a mano, e curati dal primo all’ultimo passaggio

Chicca Vischi

Capita di rado che mi ritrovi a scrivere dei miei lavori, preferisco realizzarli, creare l’oggetto, anziché descriverne la manifattura. Ma ora provo a raccontare cosa faccio, e con quale spirito, mettendo a disposizione una piccola galleria di immagini, uno spaccato della mia creatività.
Nel gruppo Jardin joli io sono “quella che dipinge”, ma credo che non sia una definizione del tutto fedele, perché i miei “quadri”, oltre a non essere propriamente quadri, non consistono di sola pittura.

Chicca Vischi

Prima di tutto sono il frutto di una mia personale idea, non ho copiato da nessun autore che prima di me si cimentasse in una simile produzione, e se vi dico da cosa è partita questa idea vi verrà forse da sorridere, se non da ridere. Tutto ha avuto origine nel lontano dicembre 2007, quando le maestre dell’asilo che frequentava il mio bambino mi hanno chiesto di dare una mano nell’allestimento natalizio delle sale. Non avevo un progetto preciso, e come spesso mi capita, mi sono trovata a dover improvvisare.

Chicca Vischi

Così ho iniziato a disegnare delle renne, una in fila all’altra in modo creare un lungo fregio, una sorta di festone. Ecco che la renna è entrata nel mio mondo creativo, e da quel giorno l’ho tenuta con me, nutrendola ogni giorno di nuove sfumature, cromatiche e formali, divenendo presto il soggetto di piccoli quadretti bi-color, con il fondale di una tinta e la sagoma di un’altra: ho quindi iniziato a giocare con il colore e i suoi infiniti accostamenti, e presto le renne sono state raggiunte da molti altri animali, tra cui l’oca, il maiale e il coniglio, le mie prime, adorate forme.

Chicca Vischi

Poco dopo i miei quadretti si sono evoluti, giungendo a una formula che da allora non ho mai smesso di produrre: una volta realizzati i telai li ho rivestiti con stoffe di vario genere, cotoni, lane, tessuti sartoriali…, per poi imprimere la silhouette. Nel frattempo ho iniziato a sperimentare nuove forme, e non solo di animali, e la mia produzione ha iniziato a consistere di una fitta serie di varianti, naturalmente espresse sulla formula stabile del telaio rivestito con tessuto.
Ad oggi le mie opere penso possano essere considerate come l’esito dell’assemblaggio di più materiali che, nel rispetto di una completa artigianalità, giungono a dar vita all’oggetto finito.

Chicca Vischi

Telai in legno fatti a mano e rinforzati con basi di cartoncino, rivestiti con tessuti di svariate qualità, su cui è dipinta, rigorosamente a mano, la silhouette.

(Nelle prossime “puntate” vi parlerò anche di altre mie realizzazioni… non ci sono solo i quadretti!)

Se il mondo dei piccoli, rappresentato da sagome elementari e semplificate, subito riconoscibili, pare essere la principale istanza a cui rimandano i miei pezzi – infatti a stimolare questo universo creativo hanno giocato un ruolo importante i miei due bambini – è altrettanto frequente il consenso dei grandi, ricettivi a un’estetica ironica e immediata, dove il simbolo concreto può essere portatore di un messaggio tanto manifesto quanto segreto e personale, ma trascritto dalla cifra ingenua della semplicità e del colore.

gallery wordpress plugin

Pezzi unici, rigorosamente realizzati a mano, anche su richiesta, in base alle svariate preferenze di colori e di forme, di dimensioni e di tessuti. Ogni oggetto è inoltre caratterizzato da immancabili dettagli –  come i chiodi applicati ai lati del “rettangolo”, e le fettucce a contrasto poste sul retro a rivestimento delle parti fermate dai ganci – che nell’ impreziosire il pezzo ne dichiarano l’unicità: una sorta di “prima firma” impressa nella cura del dettaglio, prima ancora che con la penna.

[ di Chicca Vischi]

0 Comments

Leave a Reply